Domenico Liberatore e Sofia Yaremchuk vincono la 19ª edizione di Corriamo al Tiburtino

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Il 18 novembre 2018 oltre mille gli atleti hanno partecipato alla manifestazione sportiva

– Aldo Zaino – 19 novembre 2018 –

Alla corsa podistica Corriamo al Tiburtino che si è svolta il 18 novembre 2018 hanno trionfato Domenico Liberatore e Sofia Yaremchuk.

Con qualche minuto di ritardo rispetto alle ore 10.00 previste, i concorrenti  si sono mossi i accompagnati dall’Inno di Mameli intonato dalla Fanfara  dei Bersaglieri. Il lungo serpentone di concorrenti si è disteso da via Grotta di Gregna per percorrere i 10 chilometri della gara attraversando le strade dei quartieri Tiburtino III e Colli Aniene e ultimare la corsa in via Mozart all’altezza del negozio di articoli sportiva dell’organizzatore.

La Corriamo al Tiburtino organizzata dall’ASD Cat Sport, presidente Tommaso Colapietro, con l’apporto dello Staff di Samuele Di Giammartino, è una delle  gare competitive più partecipate nel territorio laziale, per la perfetta organizzazione e per il bellissimo percorso tutto asfaltato con qualche lieve  salita, ma anche per l’attenzione e il rispetto che gli organizzatori hanno verso la FIDAL inserendo nelle classifiche tutte le categorie consigliate dall’ente Sportivo ed in modo particolare verso i pionieri del podismo gli “ultra ottantennni” sempre  presenti in un numero importante.

Il traino della gara è il grande Tommaso Colapietro ideatore dell’evento conosciuto nel mondo sportivo come ex campione di pugilato, come quotato podista e come stimato commerciante di articoli sportivi.

La mattinata freddissima ha colto di sorpresa i concorrenti, i quali sono stati costretti ad effettuare un maggiore riscaldamento, ma nonostante ciò, per metà il percorso si è svolto con clima rigido e solo a fine gare e durante le premiazioni la temperatura è salita di molto.

Come nelle precediti edizioni il numeroso pubblico degli antichi quartieri Roma est ha accolto il passaggio dei corridori con applausi e battimani, tante le persone che hanno colto l’occasione per fare dei self con lo sfondo la colonna di atleti in corsa.

Le premiazioni si son svolte sul posto a fine  gara, alla presenza delle Autorità del IV municipio di Roma, e il Colonnello Fabio Martelli Presidente Fidal Lazio in rappresentanza del mondo dell’Atletica. Speaker il mitico Ludovico Nerli Ballati.

Sul podio sul gradino più alto, Domenico Liberatore, della Podistica Solidarietà ha percorso i 10 km in 00:32:33, al secondo posto Matteo Cuozzo S.S. Lazio Atletica Leggera (00:33:46. Al terzo Alessandro Di Lello Iloverun Athletic Terni (00:34:41).

Tra le donne prima Sofiia Yaremchuk, A.S.D. Acsi Italia Atletica in 00:34:03, seconda Margherita Magnani, G.A. Fiamme Gialle, in 00:35:18, terza Sveva Fascetti in 00:36:35

Un ricordo per Felice Lattanzi

Tommaso Colapietro, sempre sensibile a tutte le persone che hanno fatto grande il podismo, ha dedicato un pensiero al suo amico Felice Lattanzi, scomparso due anni fa.  In questa gara tutti gli atleti della G.S Podistica Preneste hanno indossato  una maglia bianca con la foto stampata sul petto del viso del presidente Felice Lattanzi